La sostituzione di un dente singolo

Sostituzione di un dente singolo    Sostituzione di un dente singolo

Il trattamento abituale nel caso di un solo dente mancante è costituito dal ponte fisso. A questo scopo i denti contigui, che talvolta sono del tutto sani o già provvisti di corona, devono essere limati in modo da poter fungere da «pilastri per il ponte». Con un ponte convenzionale si sostituisce solo la corona del dente mancante, ma non la sua radice. Al contrario, l’impianto e la corona artificiale fissata su di esso permettono di preservare i denti sani adiacenti, evitando inoltre anche il processo di riassorbimento dell’osso che consegue alla perdita dei denti.
up
Ordinazione degli opuscoli
  • Opuscolo PDF (371 KB)
  • Opuscolo  PDF (70 KB)
» Ordine
Che cos'è un impianto dentale?

L’impianto si presenta sotto forma di una vite, di norma in titanio, inserita mediante intervento chirurgico nell’osso mascellare o mandibolare, dove sostituisce la radice di un dente mancante. Su questo pilastro artificiale verrà successivamente fissata una protesi dentaria. La tecnica dell’impianto consente di sostituire un singolo dente, colmare una lacuna dentaria più estesa o stabilizzare e fissare una protesi rimovibile in un mascellare completamente edentulo.