Informazione, valutazione e pianificazione

Informazione: prima di iniziare la cura, il medico dentista è tenuto a fornire informazioni chiare ed esaurienti al paziente, che potrà così decidere se dare o meno il proprio consenso al trattamento. Durante il primo colloquio valutativo vengono chiariti i seguenti aspetti:

  • Indicazione della terapia implantologica, cioè necessità dell'intervento
  • Tipo di intervento e rischi possibili 
  • Conseguenze in caso di rinuncia al trattamento 
  • Soluzioni protesiche con impianti
  • Opzioni e alternative terapeutiche
  • Durata della cura e costi approssimativi


Per le situazioni complesse, come il ripristino di lacune dentarie estese oppure della dentatura totale, è importante tener conto della situazione attuale dell’eventuale dentatura residua nella fase di pianificazione.

Valutazione: il trattamento comincia con un esame clinico accurato e approfondito, in cui si considera anche lo stato di salute del paziente e gli eventuali fattori di rischio. Vengono eseguite delle radiografie per verificare la disponibilità topografica dell'osso per la posa degli impianti previsti (volume, qualità del tessuto osseo, anatomia), escludere condizioni patologiche e valutare le strutture (denti) circostanti. La valutazione dei fattori di rischio deve essere effettuata su base individuale per ogni paziente in quanto, a seconda del loro livello di gravità, si potrebbe anche essere costretti a rinunciare all'impianto (vedere il capitolo «Premesse e rischi»).

Pianificazione: dopo una valutazione clinica approfondita viene compilato un piano terapeutico individuale. Spes

up
Ordinazione degli opuscoli
  • Opuscolo PDF (371 KB)
  • Opuscolo  PDF (70 KB)
» Ordine
Che cos'è un impianto dentale?

L’impianto si presenta sotto forma di una vite, di norma in titanio, inserita mediante intervento chirurgico nell’osso mascellare o mandibolare, dove sostituisce la radice di un dente mancante. Su questo pilastro artificiale verrà successivamente fissata una protesi dentaria. La tecnica dell’impianto consente di sostituire un singolo dente, colmare una lacuna dentaria più estesa o stabilizzare e fissare una protesi rimovibile in un mascellare completamente edentulo.