Glossario: S

Spazzolini da denti sonici (uso)
Dopo l’inserimento degli impianti dentali, essi devono potersi integrare indisturbati nell’osso mascellare durante alcune settimane. Questa fase di osteointegrazione può durare sino a due mesi. Nel caso in cui gli impianti venissero sottoposti ad una sollecitazione meccanica durante questo lasso di tempo, si potrebbe compromettere la loro integrazione e guarigione. Per precauzione quindi, nella cosiddetta «cicatrizzazione a cielo aperto» sarebbe meglio rinunciare all’uso di spazzolini elettrici a tecnologia sonica durante questo periodo critico. Una volta integrati però, gli impianti si possono pulire con gli spazzolini sonici senza alcun problema.
Svantaggi
  • La cura implantologica può risultare più complicata e dispendiosa rispetto alle normali corone o ponti, soprattutto se si rendono necessari degli interventi chirurgici preliminari come la rigenerazione ossea, o il trapianto della mucosa.
  • Per inserire un impianto è necessario sottoporsi ad un intervento chirurgico.
  • In caso di igiene orale insufficiente, gli impianti dentali sono molto più soggetti alle infezioni rispetto ai denti naturali.
up
Ordinazione degli opuscoli
  • Opuscolo PDF (371 KB)
  • Opuscolo  PDF (70 KB)
» Ordine
Che cos'è un impianto dentale?

L’impianto si presenta sotto forma di una vite, di norma in titanio, inserita mediante intervento chirurgico nell’osso mascellare o mandibolare, dove sostituisce la radice di un dente mancante. Su questo pilastro artificiale verrà successivamente fissata una protesi dentaria. La tecnica dell’impianto consente di sostituire un singolo dente, colmare una lacuna dentaria più estesa o stabilizzare e fissare una protesi rimovibile in un mascellare completamente edentulo.