Durata di un trattamento implantologico

La durata dipende dal protocollo chirurgico, nonché dal tipo e dall'entità della riabilitazione protesica. In genere la cura può durare da 3 a 9 mesi. Se prima dell'impianto vero e proprio si deve anche ricostruire l'osso mascellare o se è necessario un trapianto della mucosa, il trattamento potrebbe protrarsi per più di un anno.

In linea di massima, il piano terapeutico senza ricostruzione ossea può essere il seguente:

Esame preliminare, colloquio, eventuale pre-trattamento, pianificazione 1 - 8 settimane
Operazione, rimozione delle suture dopo 7-10 giorni 1 - 2 settimane
Periodo di osteointegrazione, in funzione della qualità del tessuto osseo 4 - 12 settimane
Scopertura dell'estremità superiore dell'impianto al termine del periodo di osteointegrazione, presa delle impronte per l'odontotecnico
2 - 3 settimane
Realizzazione della protesi 1 - 8 settimane

 

up
Ordinazione degli opuscoli
  • Opuscolo PDF (371 KB)
  • Opuscolo  PDF (70 KB)
» Ordine
Che cos'è un impianto dentale?

L’impianto si presenta sotto forma di una vite, di norma in titanio, inserita mediante intervento chirurgico nell’osso mascellare o mandibolare, dove sostituisce la radice di un dente mancante. Su questo pilastro artificiale verrà successivamente fissata una protesi dentaria. La tecnica dell’impianto consente di sostituire un singolo dente, colmare una lacuna dentaria più estesa o stabilizzare e fissare una protesi rimovibile in un mascellare completamente edentulo.